Sono usciti i primi risultati della consultazione pubblica sul fracking in Europa.

Nonostante i tentativi di fare passare il messaggio che – dati sufficienti distinguo e se e ma e precauzioni – tirare fuori shale gas potrebbe essere una cosa buona per l’Europa, il risultato è chiaro.

Gli Europei – o almeno i 25,000 individui che hanno risposto al questionario – non lo vogliono.

I risultati, secondo quanto riporta businessgreen sono che:

1. Occorre dare priorità all’energia rinnovabile piuttosto che puntare su shale gas, energia nucleare e stoccaggio di gas e di CO2. Questo per la stragrande maggioranza – il 70% dei rispondenti.

2.  Solo il 9% degli europei crede che lo shale gas vada sfruttato in Europa, e solo l’8% pensa che si debba continuare a sfruttare il petrolio e il gas “tradizionali”. 

3. Il 28% dice che occorre dare priorità al risparmio energetico. Solo il 18% accoglie favorevolemente il nucleare e solo il 12% i progetti di stoccaggio di CO2.

4. I risultati sono piu’ o meno gli stessi in ogni paese dell’unione – inclusa l’Italia! Solo la Polonia, dove è in atto una intensa campagna a favore dello shale gas e dove il fracking è già realtà ha avuto un tasso superiore di accettazione delle trivelle – il 30%.

5. In Portogallo, Austria, Germania, Spagna e Danimarca oltre l’80% dei residenti invoca maggiori investimenti nell’energia rinnovabile. I tassi piu’ bassi invece in Bulgaria e Romania – un po’ meno del 50%.

6. Gli Europei insistono che occorre fare di piu’ contro l’inquinamento dell’aria. Il 90% dei partecipanti considera le malattie respiratorie e cardiovascolari indotte dall’inquinamento un problema serio e il 72% degli Europei crede che le autorità pubbliche non stiano facendo sufficienti sforzi per migliorare la qualità dell’aria.

Cosa ne pensano Monti, Berlusconi, Bersani, Ingroia, Di Pietro, Casini e Bossi di tutto cio’?

Cosa ne pensano di cio’ che dice Janez Potočnik – e cioè che i progetti di fracking andranno avanti in Europa solo se c’è il parere positivo delle popolazioni – cosa che non c’e’?

Saranno il fracking e le trivelle – e l’ambiente in generale – un tema delle prossime elezioni italiane? 

In relation to shale gas, I have always said that its future development will depend on the extent of public acceptance. The fact that three quarters of Europeans say they would be concerned if a shale gas project were to be located in their neighbourhood bears that out.

Janez Potočnik, Commissario Europeo per l’Ambiente