“Non c’è nessun accostamento tra le mie fatture e quelle dei consiglieri della Regione Lazio. Abbiamo già provveduto a querelare chi ha scritto cose inesatte”. Così Matteo Renzi, sindaco di Firenze e candidato alle primarie del centrosinistra ha risposto al nostro inviato – dopo un inizio incerto e titubante – in merito alla vicenda sollevata da Il Fatto Quotidiano sui rimborsi ottenuti da Renzi tra il 2005 e il 2009 quando era presidente della Provincia di Firenze. Gli esborsi riguardano anche 70mila euro per attività di rappresentanza negli Stati Uniti e spese al ristorante per 17mila euro. Spese che la Corte dei Conti sta esaminando. Il sindaco rottamatore durante la tappa napoletana del suo tour ha spiegato che “per evitare in futuro un altro scandalo come quello dei fondi al Consiglio regionale del Lazio il tema della trasparenza deve diventare più centrale. E per questo da lunedì, non solo tutte le voci di bilancio, ma persino tutte le fatture del Comune di Firenze, saranno visibili dai cittadini con un semplice click”  di Andrea Postiglione