Orwa Nyrabia, regista siriano, continua a rimanere in carcere. Il 23 agosto Nyrabia è stato arrestato dalla polizia siriana mentre si trovava all’areoporto di Damasco, in procinto di imbarcarsi su di un volo della Egyptian Airlains diretto al Cairo.

Dal momento dell’arresto la famiglia del regista ha perso i contatti con lui e non è riuscita ad averne più notizia alcuna. Il mondo del cinema, appena appresa la notizia, ha fatto quadrato intorno a Nyrabia. Martin Scorsese ha chiesto “l’immediata liberazione dell’artista”, mentre Robert De Niro ha lanciato un video appello su YouTube. Questi sono solo alcuni dei personaggi del cinema che si sono mossi. Nyrabia è conosciuto perchè ha recitato nel film “The Gate of Sun”, presentato al Festival di Cannes nel 2004, ed è stato uno dei fondatori del DOX BOX, festival siriano del cinema indipendente.

A marzo 2012 la quinta edizione del festival è stata sospesa dagli organizzatori, in protesta alle uccisioni e alla repressione dei civili nel paese. Non è la prima volta che un artista viene arrestato in Siria e, probabilmente, non sarà l’ultima. Il caso di Nyrabia è identico a quello di Jafar Panahi ma, almeno fino ad ora, non sta suscitando quella mobilitazione internazionale che, invece, si ebbe per Pahani quindi…non resta che chiederene la liberazione!