La procura di Milano ha aperto un’inchiesta nei confronti dei tre giornalisti de ‘Il Fatto Quotidiano”, Gianni Barbacetto Davide Milosa Antonella Mascali, autori degli articoli e il loro direttore apparsi oggi sul giornale dal titolo “9 milioni di euro, i soldi di Daccò a Formigoni”. Lo ha comunicato ufficialmente il procuratore capo Edmondo Bruti Liberati il quale, in una nota, precisa che l’indagine è stata avviata con l’ipotesi di reato di pubblicazione arbitraria di notizia coperta da segreto istruttorio. Gli articoli pubblicati, si fa notare in Procura, fanno riferimento ad una informativa e a intercettazioni non ancora depositate agli atti. Allo stato però la procura non ha allargato la sua indagine ad uno o più pubblici ufficiali, al momento ignoti, che potrebbero rispondere di rivelazione di notizia coperta da segreto.