Presentata interrogazione sull’attuazione della Mozione che chiedeva una “rapida riscossione” dei 7 milioni di euro per affissioni abusive

Siamo ormai nella fase conclusiva della preparazione del Bilancio 2012 da parte della Giunta Pisapia, ed è evidente come il contesto economico finanziario nazionale e internazionale abbia reso strettissimi i margini di manovra per il Comune. Nell’apprezzare la volontà espressa più volte dal Sindaco e dall’Assessore al bilancio di fare il possibile per contenere la pressione fiscale rivedendo voce per voce ciascuna spesa del Bilancio comunale, non può sfuggire l’importanza che riveste sul piano non solo simbolico ma anche politico l’eliminazione dei privilegi per la partitocrazia.

Come Radicali – Federalisti europei chiediamo al Sindaco e all’Assessore al Bilancio di attivarsi per la pronta riscossione delle multe relative alle affissioni abusive di campagna elettorale, in particolare emettendo immediatamente le ordinanze di ingiunzione per coloro che non hanno fatto ricorso e dando piena e pubblica informazione dei tempi dei procedimenti relativi agli altri (qui la situazione complessiva dei verbali emessi), come peraltro chiesto dal Consiglio comunale con una Mozione approvata a larga maggioranza.

A tal proposito ho depositato in Consiglio comunale la seguente interrogazione:

Al Sindaco e all’Assessore al Bilancio
Considerato che:
il Comune di Milano ha emesso verbali per affissioni abusive in campagna elettorale per un ammontare complessivo di circa 7 milioni di Euro.
il Consiglio comunale in data 19 settembre 2011 ha approvato una mozione che, tra le altre cose, “impegna il Sindaco e la Giunta:
– a fare quanto possibile affinché i crediti che l’amministrazione eventualmente maturerà presso partiti e candidati siano celermente riscossi; 
– a dare massima pubblicità e trasparenza, attraverso ampia e aggiornata rendicontazione sul sito del Comune, al dettaglio di ciascuno dei suddetti procedimenti relativi alla campagna elettorale 2011”

Si chiede di sapere
– cosa sia stato fatto finora “affinché i crediti che l’amministrazione eventualmente maturerà presso partiti e candidati siano celermente riscossi”, come richiesto dalla Mozione
– se sia stata data “ampia e aggiornata rendicontazione sul sito del Comune, al dettaglio di ciascuno dei suddetti procedimenti” come richiesto dalla Mozione

si chiede inoltre di sapere se:
– per i procedimenti per i quali è stato presentato un ricorso/scritto difensivo da candidati e partiti, a quale punto (in quale fase) sia ciascuno dei procedimenti;
– per i procedimenti per i quali non è stato presentato ricorso e/o scritto difensivo, se l’amministrazione abbia provveduto ad emettere la relativa ordinanza di ingiunzione su ciascun procedimento; nel caso in cui ciò non sia stato fatto, si chiede di indicarne il motivo e di indicare quando si prevede che tali ordinanze di ingiunzione saranno emesse.