Nel settimo appuntamento della rubrica “Uomo da marciapiede” abbiamo ascoltato l’opinione dei cittadini sull’evasione fiscale in Italia. Tra gli intervistati, molti pensano che occorra inasprire le norme penali, con il rischio effettivo di carcere oltre una certa soglia di evasione. Altri propongono di rafforzare il controllo sociale, per esempio con la pubblicazione on line delle liste di contribuenti infedeli. Ma non tutti sono disposti a transigere sul tema della privacy, anche per quanto riguarda la diffusione dei dati relativi alle dichiarazioni dei redditi. E’ inoltre diffusa l’opinione di chi ritiene che Agenzia delle Entrare ed Equitalia si stiano accanendo sulla parte più debole della società.
di Franz Baraggino e Piero Ricca

E voi come la pensate? Dite la vostra votando la risposta che vi convince di più.