”Affrontiamo e superiamo la crisi e pensiamo a governare. Queste le priorità. Al 2013 pensiamo dopo e dopo esserci arrivati”. Risponde così il ministro delle Riforme Roberto Calderoli a chi gli chiede un commento alle dichiarazioni del segretario del Pdl Angelino Alfano che, a proposito delle delle elezioni del 2013, ha detto che il candidato premier sarà Berlusconi.

“In questo momento – rimarca il ministro del Carroccio – l’elettorato della Lega, ma credo anche del Pdl, non si aspetta discussioni su chi sarà il candidato premier nel 2013. Ora c’è il problema di salvare la barca. Poi innalziamo la vela, che è la ripresa e poi pensiamo a tutto il resto”. Calderoli non ha dubbi: “Ci sono altre priorità: in questo momento l’obiettivo principale è risolvere la crisi, la fase due di questo pasaggio è la crescita. Abbiamo messo in ordine i conti, ma dobbiamo pensare alla ripresa, altrimenti il pareggio di bilancio è inutile. Non vedo ricette se non attraverso la riforma fiscale: rimettiamo più soldi nelle tasche degli italiani riducendole tasse a cittadini e imprese”.