Umberto Bossi senza freni.

Su Facebook, dove il leader della Lega sta trascorrendo la convalescenza dopo la caduta e la frattura al gomito di qualche giorno fa, il Senatur continua a rilasciare dichiarazioni bomba. E dopo aver dichiarato nei giorni scorsi che “l’Italia andrà a finire male”, “prepariamoci alla Padania”, dopo aver stoppato il Governo sulle pensioni e attaccato Ligabue, ora Bossi sconvolge i suoi fan con un nuovo post: “Riguardo alle mie condizioni di salute, vi informo che assumo (da tempo) un cocktail di antidepressivi, psicofarmaci, ansiolitici, vitamine e acqua del Po, studiato da una equipe di medici e che mi mantiene in questo equilibrio precario”.

Poi il leader del Carroccio ha dichiarato: “Mi ritiro da rockstar”, salvo poi smentirsi un’ora dopo: “Non mi dimetto, i giornalisti non hanno capito, andrebbero presi a legnate”. Poi un nuovo attacco a Brunetta, definito nei giorni scorsi prima “nano di Venezia”, poi “pirla” e ora “bicchiere di talento in un mare di presunzione”.

I medici che lo hanno ingessato avvertono: “Le sue condizioni di salute non consentono alcuna attività. Bossi ha bisogno di riposo assoluto, pertanto gli abbiamo chiesto di annullare i suoi prossimi impegni, legislatura compresa”.

Ma Bossi non ci sta, e in una intervista a Red Ronnie precisa: “Il mio non è ictus, ma male di vivere. Lo stesso male di vivere che da sempre ispira l’operato della Lega”. E rassicura i fan sulle sue condizioni: “Questo non è il mio tramonto, ma l’alba chiara”.

Il Misfatto, 28 agosto 2011