Largo ai giovani in politica. Condivido in pieno, ci mancherebbe, ma un occhio alle capacità e alla passione sarebbero graditi. Mi viene questa riflessione ogni qualvolta passo in consiglio comunale e assisto ai comportamenti dei giovani virgulti democratici dai banchi della maggioranza. Il massimo dello slancio è spesso stare davanti al portatile e dare una sbirciatina alle ultime notizie (speriamo almeno di politica e cronaca): davvero una grossa delusione per l’elettore che si aspetta di trovare qualche scalpitante anima rivoluzionaria in Piazza Grande.

Tra gli under 35, l’unico consigliere Pd che ha raggiunto una certa visibilità è Giulia Morini, argomento preferito: l’ambiente, basta con inceneritori, sì al porta a porta; nulla da eccepire… la Morini però delude sempre durante gli interventi e persino sulle pagine di Facebook, mai una frase fuori posto, posizioni scontate e politicamente corrette, una noia mortale, ma dai giovani non dovrebbero arrivare idee nuove? dal pubblico invece solo sbadigli… quando si dice essere vecchi dentro…