Cari italiani – il “Cari” è ironico,
perché accusate la Lega di essere razzista? Non ha senso! Questa fama non ha riscontri oggettivi, anzi: la Lega se la prende con gli immigrati, gli islamici, gli zingari… ma attacca ferocemente anche la bandiera italiana, l’Inno di Mameli, l’unità nazionale, il 17 marzo… La Lega non attacca solo gli stranieri, ma anche gli italiani! La Lega ce l’ha con tutti, basta che respirano! È ingiusto e infondato accusare la Lega di razzismo: loro non discriminano, il loro è odio democratico.

La Lega per ora sta perseguitando solo gli immigrati perché sono di meno, è più facile, sono pochi e indifesi; ma con loro stanno facendo solo le prove, poi passeranno agli italiani. Ci respingeranno tutti! Ci verranno a prendere a casa, per le strade, e ci getteranno in mare, uno a uno. Ma non sarà ancora abbastanza…

Dopo i “respingimenti” e i “respingimenti democratici”, scatterà la “soluzione finale”: i leghisti cominceranno a ributtare in acqua anche sé stessi! Perché sono italiani, se non peggio. Infatti la Padania non è riconosciuta nell’Unione Europea, quindi i padani sono extra-comunitari! Dicono che da quando l’ha saputo Borghezio disinfetta i sedili dopo che ci si è seduto sopra.

I leghisti dunque finiranno con il respingersi fra loro, ributtandosi in mare – o nel Po? – finché non ne resteranno soltanto due, su una spiaggia, a guardarsi in cagnesco. Come due coglioni.