A seguito di questa intervista di Beatrice Borromeo a Virginia Sainjust uscita su il Fatto Quotidiano del 10 febbraio 2011, propongo un “amarcord” in ottonari del luglio 2008, allora ispirato da un articolo su Repubblica.

Lo spione, la fanciulla e il farfallone

Mentre il lodo di Angiolino
fa di un premier birichino
un politico illibato
fino a fine del mandato,

ci rallegran le gazzette.
Uno zero zero sette
una nobile ha sposato,
dalla quale ha divorziato.

La signora è annunciatrice
e in un giorno assai felice
ha incontrato un cavaliere
in tivù, gran puttaniere.

Dall’amore reso pazzo,
quel signore manda un mazzo
di bei fiori alla signora
che con voluttà lo odora

e, con gesto da educanda,
pronta il numero gli manda
del suo proprio cellulare.
Passa un attimo e il compare

già la invita a colazione.
Dopo il pranzo nel salone,
le scodella fra le mani
un bracciale di Damiani…

“Cosa posso far per te?”
La fanciulla dice: “Beh,
l’ex marito mio è una spia,
una promozion gli dia,

così in più qualche quattrino
potrò aver per il bambino…”

Il bel tipo si è commosso,
lo spione vien promosso.

Da quel giorno la fanciulla
col vecchietto si trastulla,
ne riceve bei regali
e bip bip sentimentali

anche a notte assai inoltrata.
Ma il lavoro l’ha stancata,
si dimette dalla Rai,
non ne ha più bisogno, ormai…

Da quel dì piovon contanti
e ne piovon proprio tanti…
L’insaziabile signora,
che il suo pargoletto adora,

dallo zero zero sette
vuol più soldi e gli promette
una nuova promozione:
“Parlerò col farfallone

ed il bimbo avrà di più…”
Ma è in agguato Belzebù:
sul futuro del bambino
è scoppiato un gran casino.

Lo spione, un tipo tosto,
mette in pista un bell’esposto
contro ex moglie e amante ignoto,
ma già s’avvicina il voto

ed è ben che gli elettori
nulla sappian degli amori
di quel vecchio farfallone.
E pertanto lo spione

vien promosso nuovamente
con stipendio conseguente.
Nella favola amorosa
manca solo, ahimé, una cosa:

i nom dei protagonisti,
fatti già dai giornalisti
Li chiamiamo lo spione,
la fanciulla e il farfallone.