Loro arrivano da Seattle, patria del Grunge, ma con quest’ultimo non hanno nulla a che fare se non l’aver militato sotto l’etichetta storica della Sub Pop: ora, reduci dal successo dei due precedenti album Everything All the Time (2005) e Cease to Begin (2007) i Band Of Horses, gruppo indie rock fra i più importanti negli Stati Uniti, arrivano in Italia per un’unica data per presentare l’ultimo lavoro Infinite arms, uscito nel maggio scorso.

Dopo essere stati scelti dai Pearl Jam come supporter dei loro live, i Band of horses hanno intrapreso un lunghissimo tour che li porterà in Europa e in America e che dopo 3 anni di assenza li condurrà finalmente in Italia per un concerto da non perdere, all’Estragon di Bologna l’11 febbraio.

All’album, composto da dodici tracce, potente miscela di country, pop, indie rock e power pop in cui le chitarre spadroneggiano e la voce di Bridwell risuona con un grandioso reverbero, hanno preso parte – allargando l’organico della band – Tyler Ramsey (chitarra), una carriera solista da cantautore e spesso in questa veste aveva aperto in passato molti dei concerti del gruppo e Bill Reynolds (basso).

Prodotto da Phil Ek (Modest Mouse, Built to Spill, Shins) come i due precedenti album, Infinite Arms è stato definito dal frontman Bridwell come: “Il primo vero album dei Band Of Horses“, una sorta di nuovo esordio, considerata la partecipazione di tutti e 5 i componenti al processo di registrazione. Da ogni musicista è venuto infatti un contributo personale e unico all’inimitabile suono che Bridwell ha creato negli anni.

Unica data italiana
BAND OF HORSES+Mike Noga and The Gents
11 febbraio 2011 – Bologna – Estragon
ingresso 18 euro+d.p
Ore 21,00 Prevendite disponibili su Ticketone.it, Bookingshow e Estragon Shop