In un paese in cui la parola “pudore” ormai suona come un errore di battitura in una pubblicità per deodoranti, anche io voglio dire che mi sento fortunato.
Nonostante tutto, infatti, poteva andarmi peggio: potevo essere Berlusconi.