Carissimi,

questa è la lettera con la quale Amma Italia, l’associazione locale che fa capo a Embracing the World, mi ha invitata ad accogliere la loro fondatrice, Amma (Mata Amritanandamayi). Ho accolto con piacere il loro invito e il prossimo 13 ottobre sarò al Palasesto (Sesto San Giovanni, Milano).

L’invito di Amma-Italia

Gentilissima Signora Franca Rame,

con la presente ho il piacere di informarla che anche quest’anno, Mata Amritanandamayi, meglio conosciuta come Amma, sarà in Italia nei giorni 12, 13, 14 ottobre presso il Palasesto di Sesto San Giovanni (Milano).

Amma è riconosciuta in tutto il mondo per la vastità delle opere umanitarie realizzate e per il suo messaggio di pace e non violenza. La sua organizzazione umanitaria, Embracing the world (Abbracciando il Mondo, rappresentata in Italia dall’Associazione Amma Italia), ha curato gratuitamente oltre un milione di pazienti, costruito 40mila casa per i senza tetto, provveduto a 100mila pensioni per donne sole e disabili, finanziato l’istruzione di decine di migliaia di bambini in condizioni di povertà. L’Ong gode, inoltre, dal 2005 dello status di Consulte Speciale dell’Onu per le opere umanitarie.

Come presidente di Amma-Italia, desidero esprimere a Lei, gentile Signora Franca Rame, il riconoscimento che la sua sensibilità e l’impegno in favore delle donne e dei deboli, che La pongono in linea con uno degli scopi fondamentali dell’associazione Embracing the World: il rafforzamento del potere delle donne attraverso la libertà dalla fame e dalla costrizione e attraverso la presa di coscienza del proprio valore e delle specifiche qualità femminili.

Siamo consapevoli di trovare in Lei, Signora Rame, la persona, la donna che, grazie all’esperienza concreta della propria vita, può degnamente accogliere la venuta di Amma in Italia. Saremmo pertanto molto onorati di avere la Sua presenza all’apertura della manifestazione, il giorno 13 ottobre alle ore 19, per dare un breve saluto pubblico e di benvenuto ad Amma.

La Presidente

Patriza Mercuri