E’ morto uno dei due militari italiani rimasti feriti questa mattina in Afghanistan, raggiunto da colpi di arma da fuoco durante un’operazione per la cattura di alcune persone che avevano piazzato poco prima un ordigno lungo una strada.  La notizia è stata confermata dal comando del contingente italiano, ad Herat. Alessandro Romani, tenente del IX reggimento paracadutisti Col Moschin, classe 1974, aveva numerose precedenti esperienze in missioni all’estero.