The Social Network, ovvero Facebook secondo David Fincher, il regista di Fight Club. Molto atteso, e non solo per “amicizia”, aprirà il 48esimo Annual New York Film Festival il 24 settembre, ma, con ogni probabilità, l’anteprima mondiale sarà alla Mostra di Venezia, in programma dal 1° al 12 settembre.

Prodotto da Columbia Pictures e distribuito da Sony, scritto da Aaron Sorkin, interpretato da Jesse Eisenberg, Andrew Garfield e la popstar Justin Timberlake, The Social Network uscirà nelle sale Usa il 1° ottobre: il focus è sulla nascita di Facebook, “il social network” creato nel 2004 da Mark Zuckerberg, durante il suo secondo anno (!) all’Università di Harvard, che ora ha più di 500 milioni di iscritti nel mondo.
Jesse Eisenberg interpreterà Zuckerberg, Sean Parker, creatore di Napster e ora presidente di Facebook, avrà volto e movenze di Timberlake, mentre il prossimo Spider-Man, e per ora Carneade, Andrew Garfield sarà Eduardo Saverin, il co-fondatore di Facebook in seguito allontanato(si) per controversie finanziarie.

Fin qui cast & credits, ma il trailer promette bene, anzi, meglio: post voraci, voracissimi, a (sovra)scrivere gioie e dolori della piazza virtuale e presto globale.

Ammetto, su Fb non ci sto: perché scettico, un filo luddista, con sindrome da Grande Fratello, e altre paturnie. Sbaglio, e lo so: d’altronde, vita o “arte” che sia, come non mettersi in mostra oggi, sia pure con una foto delle elementari e l’amicizia “felliniana” con un partner di caffé?

Basta, non voglio pianger…vi addosso, ma sono sicuro che il Fincherbook di queste magagne, di questi scetticismi, di questi, viceversa, entusiasmi saprà fare giustizia. Come un libro aperto: che sia Facebook, che sia Fakebook…