Su Youtube il nostro filmato di Fassino che polemizza con un gruppo di persone del Popolo delle agende rosse ha totalizzato, ad oggi, oltre 14mila visualizzazioni. I commenti su ilfattoquotidiano.it sono oltre 200 e nella maggior parte dei casi, emerge questa amara considerazione: la distanza della politica dalla base, dalla gente. C’è chi, come Marco, scrive: “Questo filmato di cinque minuti rende il politico alieno, distante dalla realtà, una realtà che forse sta cambiando in peggio più rapidamente di quanto il politico pensi”; oppure Giacomo commenta: “Blowing in the wind. Sono fantasmi che volteggiano nell’aria e aspettano di essere spazzati via ormai”.

Altri, tanti, si rispecchiano con quanto espresso dai ragazzi di Salvatore Borsellino a piazza Navona: “Cari ragazzi – scrive un lettore sul sito – avete costretto Fassino alla fuga con la forza degli argomenti. Lo avete politicamente umiliato: è fuggito perchè non sapeva più cosa dire. In questo video è sintetizzato il problema di questo Paese: una classe politica lontana anni luce dalle persone vere”; Cactus53 aggiunge: “Ormai non c’è più neanche scontro politico tra la destra e la sinistra, sembra che ognuno avvalli l’altro”.

Ma non è stato solo il nostro sito a essere preso d’assalto dai commentatori dopo il filmato, il sito di Piero Fassino, pierofassino.it , che mostra in home page il deputato in piedi con le mani in tasca e l’aria scanzonata ha come ultimo post dell’onorevole, datato 18 giugno, questo argomento: i sacrifici dei cittadini per pagare un ministro in più: Aldo Brancher. Ma i commenti più numerosi e più duri al post di Fassino non si riferiscono al caso Brancher ma a quanto è accaduto a piazza Navona giovedì: “Onorevole un cittadino ti parla in faccia e tu lo mandi a quel paese? Complimenti!”, scrive un lettore con il nickname di Enternauta. Altri lo riempiono di contumelie dopo aver visto il filmato, altri ancora lo accusano di andare troppe volte nel salotto tv di Bruno Vespa. Un giovane, deluso, ha postato da poco: ‘Sono uno studente del liceo e non è questa la politica che voglio Piero Fassino, voglio una politica che si confronti con le persone e questo non lo vedo pù da tempo, neanche a sinistra’.