Per il Governo Berlusconi è stato un mese da dimenticare, nel giro di tre giorni è stato battuto alla Camera per ben TRE volte.

1) 08 GIUGNO 2010 (DDL 3514):
il Governo va sotto sulla votazione della pregiudiziale di costituzionalità presentata dall’IDV sul decreto legge per la sospensione delle demolizioni in Campania, facendo cadere di fatto la conversione del DL.
Il verdetto ha scatenato l’ira dei deputati di centrodestra che hanno chiesto al presidente di turno Rosy Bindi la ripetizione del voto, accusandola di aver chiuso in maniera precoce i termini per la votazione.

2) 10 GIUGNO 2010 (*):
il Governo va sotto ben DUE volte filate su emendamenti presentati dal PD (emendamento 1.33 e 1.34) sulla riforma della “governance” delle attività cliniche.
In seguito a queste votazioni l’Aula ha deciso di far tornare in commissione Affari sociali il DDL in esame.

Dall’inizio della legislatura è la cinquantesima volta che il Governo Berlusconi viene battuto.
Per una ricorrenza cosi importante non posso che augurare “cento di questi giorni”!

(*) A.C. 278-799-977-ter-1552-1942-

2146-2355-2529-2693-2909-A

– VIDEOSTORY