Cia: “Putin con le spalle al muro, può essere pericoloso”. Zelensky firma il decreto che vieta di negoziare con il capo del Cremlino. Times: “Mosca prepara un test nucleare al confine con l’Ucraina”

Continua l'escalation diplomatica tra Russia e alleanza filo-ucraina, il Parlamento russo ha approvato l'annessione dei territori occupati. Il capo della Cia, Wlliam Burns, ha dichiarato che al momento è difficile capire se il Cremlino stia bluffando o meno sull'utilizzo della bomba nucleare

Aggiornato: 17:40

  • 20:15

    Direttore Aiea a Kiev e a Mosca in settimana

    Il direttore generale dell’Aiea Rafael Grossi andrà a Kiev e a Mosca in settimana per colloqui sulla sicurezza della centrale nucleare di Zaporizhzhia. Ne dà notizia la stessa Aiea in un comunicato.

  • 19:39

    Biden a Zelensky: “Sanzioni a chi sosterrà annessioni Russia”

    Joe Biden si è impegnato con Volodymr Zelensky a continuare a sostenere l’Ucraina contro l’aggressione della Russia “per tutto il tempo necessario” e a imporre sanzioni contri qualsiasi Paese che sostenga l’annessione di territorio ucraino. Lo riferisce la Casa Bianca in una nota sulla telefonata tra il presidente americano e il leader ucraino. Biden ha annunciato a Zelensky l’invio di nuove armi per 625 milioni di dollari. Il presidente ha anche affermato la volontà degli Stati Uniti di continuare ad “imporre alti costi a qualsiasi individuo, entità o paese che fornisca supporto alla presunta annessione della Russia”.

  • 19:32

    Media, Kiev ha fatto richiesta di adesione a Nato

    Il segretario generale dell’Nato Jens Stoltenberg ha ricevuto la richiesta di adesione dell’Ucraina all’Alleanza. Lo riporta in un tweet il Kyiv Independent. Gli ambasciatori degli Stati membri della Nato, scrive il quotidiano ucraino citando Ihor Zhovkva, vice capo gabinetto del presidente Volodymyr Zelensky, “discuteranno la richiesta a Bruxelles”.

  • 18:56

    Meloni sente Zelensky: “Grazie per le nuovi armi italiane a Kiev”

    Colloquio telefonico tra il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni e il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky. Lo comunica in una nota Fratelli d’Italia. 

     

  • 18:40

    Biden telefona a Zelensky: “Sostegno per tutto il tempo necessario”

    Il presidente Usa Joe Biden ha avuto un colloquio telefonico col presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Lo riferiscono alla Cnn fonti della Casa Bianca. La telefonata giunge mentre gli Stati Uniti si apprestano ad annunciare l’invio di un nuovo pacchetto di aiuti militari a Kiev da 625 milioni di dollari, comprendente altri quattro sistemi missilistici Himars e nuovi obici Howitzer da 155mm e da 105mm. Gli Stati Uniti, ha detto Biden a Zelensky, sosterranno l’Ucraina contro la Russia “per tutto il tempo che sarà necessario”. 

  • 18:28

    Kiev, truppe ucraine avanzano nella regione di Kherson

    Le forze militari ucraine hanno guadagnato terreno nel nord della regione di Kherson, rendono noto fonti ucraine. In particolare, sono state conquistate le località di Davydiv Brid, Starosillya, Novopetrivka e Dudchany. L’offensiva preme verso sud, verso la città strategica di Nova Kakhovka.

  • 18:00

    Difesa Mosca mostra mappa ritirata dalla regione di Kherson

    Il ministero della Difesa russo ha mostrato, durante il suo briefing quotidiano, una mappa militare da cui emerge l’importante ritirata delle forze di Mosca da alcuni territori settentrionali della regione di Kherson, nel sud dell’Ucraina. La mappa mostra che le truppe russe hanno lasciato un gran numero di località tra cui Dudchany, sulla riva ovest del fiume Dnepr, dove l’esercito ucraino è impegnato nella controffensiva.

  • 17:57

    Mosca, “Russia impegnata per inammissibilità guerra nucleare”

    La Russia è pienamente impegnata nella dichiarazione dei leader delle cinque potenze nucleari (Russia, Stati Uniti, Cina, Francia e Regno Unito) sull’inammissibilità di scatenare una guerra nucleare. Lo afferma in una dichiarazione il direttore del Dipartimento per la non proliferazione e il controllo degli armamenti del ministero degli Esteri russo Vladimir Yermakov in una riunione del Primo Comitato dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, come riporta Tass. Il testo della dichiarazione è stato letto dal vice capo del dipartimento Konstantin Vorontsov. “Riteniamo che uno dei compiti più importanti in questo contesto sia quello di mantenere l’impegno di tutte e cinque i Paesi al postulato dell’inammissibilità di qualsiasi guerra tra gli Stati in possesso di armi nucleari, che si è riflesso nella dichiarazione congiunta di gennaio dei leader delle potenze nucleari. La Russia è pienamente impegnata in questo”, recita la dichiarzione di Yermakov.

  • 17:33

    Ambasciata russa in Italia: “Le forniture di armi a Kiev non risolvono il caro-bollette”

    L’ambasciata russa in Italia, dal suo profilo Twitter ufficiale, posta delle foto di munizioni con descrizioni in lingua italiana nel giorno in cui il ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha illustrato al Copasir il quinto decreto per l’invio di armi italiane a Kiev. Ad accompagnare le foto la frase: “Le forniture di armi all’Ucraina non aiutano a risolvere il problema del caro-bollette”.

  • 17:24

    Nuovo pacchetto di aiuti Usa a Kiev per 625 milioni di dollari

    Gli Stati Uniti stanno per annunciare l’invio all’Ucraina di un nuovo pacchetto di aiuti militari da 625 milioni di dollari. Lo riferiscono funzionari della Difesa citati dalla Cnn. Il pacchetto comprende, tra l’altro, altri quattro sistemi missilistici Himars (High Mobility Artillery Rocket System), 16 obici Howitzers da 155mm e 16 obici Howitzers da 105mm, con relative munizioni. Il totale dei sistemi Himars di cui potranno disporre le forze ucraine passa così a 20. Con quest’ultimo pacchetto, il totale degli aiuti Usa all’Ucraina sale a 16,8 miliardi di dollari dall’inizio dell’invasione russa.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono stati modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui