Cia: “Putin con le spalle al muro, può essere pericoloso”. Zelensky firma il decreto che vieta di negoziare con il capo del Cremlino. Times: “Mosca prepara un test nucleare al confine con l’Ucraina”

Continua l'escalation diplomatica tra Russia e alleanza filo-ucraina, il Parlamento russo ha approvato l'annessione dei territori occupati. Il capo della Cia, Wlliam Burns, ha dichiarato che al momento è difficile capire se il Cremlino stia bluffando o meno sull'utilizzo della bomba nucleare

Aggiornato: 17:40

  • 12:39

    Cremlino: “Se Zelensky non vuole negoziare aspetteremo un altro presidente”

    “Per negoziare servono due parti, aspetteremo un cambiamento nella posizione dell’attuale presidente, oppure aspetteremo il futuro presidente dell’Ucraina, che cambierà le sue posizioni nell’interesse del popolo ucraino”. Così il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, citato da Ria Novosti, dopo che il presidente ucraino Volodymy Zelensky ha imposto la decisione del Consiglio di sicurezza e difesa nazionale secondo cui è impossibile negoziare con il leader russo Vladimir Putin.

  • 12:28

    Espulso da Zaporizhzhia il direttore della centrale nucleare: “Legami coi servizi di Kiev”

    Il direttore generale della centrale nucleare di Zaporozhzhia Igor Murashov, arrestato dalle forze di occupazione russe e poi rilasciato, è stato espulso da Energodar per “legami con i servizi di sicurezza ucraini”. Il canale televisivo Rossiya-24 ha pubblicato un video che mostra Murashov che ammette i suoi legami con i servizi di sicurezza ucraini. Lo riferisce l’agenzia di stampa statale russa Interfax. “La direzione della centrale nucleare di Zaporozhzhia può essere formata da dipendenti della centrale”, ha dichiarato Renat Karchaa, consigliere del capo di Rosenergoatom, filiale operativa delle centrali russe di Atomenergoprom.

  • 12:17

    Shoigu: “Mobilitate 200mila persone”

    Più di 200 mila persone sono entrate nelle forze armate della Federazione Russa nell’ambito della mobilitazione decisa dal presidente Putin. Lo ha affermato il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu. Lo riporta Ria Novosti. Secondo Shoigu, “i funzionari competenti sono stati incaricati di fornire ai mobilitati i necessari vestiti e di nominarli in posizioni militari”. “L’addestramento del personale delle unità formate viene effettuato in 80 campi di addestramento e in sei centri di addestramento”, ha aggiunto Shoigu.

  • 12:13

    Cremlino: “Non c’è pace se non vengono soddisfatte le nostre condizioni”

    “Raggiungere la pace in Ucraina è impossibile senza soddisfare le richieste della Russia”. Lo dice il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov citato dalla Tass.

  • 12:10
  • 11:52

    Deputato russo: “Dobbiamo fermarci e riorganizzarci”

    “Siamo obbligati a fermarci e a riorganizzarci per creare nuove attrezzature e per esercitare le nuove reclute. E questo richiederà del tempo”. Lo ha detto Dmitry Sablin, vicepresidente del Comitato di difesa, parlando al primo canale della tv russa in merito alla guerra in Ucraina. “Sono convinto che anche nel territorio dell’Ucraina le persone saranno dalla nostra parte”, ha concluso.

  • 11:51

    Zelensky firma il decreto che vieta di negoziare con Putin

    Il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky ha ratificato la decisione del Consiglio di sicurezza e difesa nazionale del 30 settembre in cui si afferma l’impossibilità di negoziare con il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin e la necessità di rafforzare la capacità di difesa dell’Ucraina.
    Tenendo conto dei risultati della riunione si è “affermata l’impossibilità di intrattenere negoziati con il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin”. Lo riporta Ukrainska Pravda.

  • 11:50

    Canali filorussi: “Video mostra armi nucleari russe su un treno verso il confine”

    Sui canali Telegram filo-russi stanno circolando video di treni russi diretti verso il confine ucraino che sarebbero stati caricati con armi nucleari. Immagini che, se la loro autenticità venisse confermata, confermerebbero le indiscrezioni uscite sul Times secondo cui Vladimir Putin sta preparando un test nucleare al confine con l’Ucraina.

  • 11:37

    Times: “Putin prepara un test nucleare al confine con l’Ucraina”

    Putin starebbe preparando le sue forze armate per compiere un test nucleare ai confini dell’Ucraina. E’ quanto si legge sul britannico Times che cita un’informativa inviata dalla Nato agli Stati membri. Si tratta di un rapporto dell’intelligence in cui si avverte di possibili azioni di Mosca fra cui quella di testare il drone sottomarino Poseidon equipaggiato con una testata atomica. Secondo altre fonti, un treno militare russo della divisione nucleare sarebbe partito in direzione dell’Ucraina: l’unità è responsabile delle munizioni nucleari, del loro stoccaggio e manutenzione stando all’analista basato in Polonia Konrad Muzyka.

  • 11:33

    Kiev distribuisce pillole di iodio nei centri di evacuazione

    Il Consiglio comunale di Kiev riferisce che sta fornendo ai centri di evacuazione pillole a base di ioduro di potassio in preparazione per un possibile attacco nucleare alla capitale, che è la città più grande dell’Ucraina. Le pillole di iodio possono aiutare a bloccare l’assorbimento delle radiazioni nocive da parte della tiroide se assunte appena prima o immediatamente dopo l’esposizione a radiazioni nucleari. Le pillole verranno distribuite ai residenti nelle aree contaminate da eventuali radiazioni nucleari se sarà necessario evacuarli, ha fatto sapere il Consiglio comunale in una nota. Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato giorni fa che userà “tutti i mezzi a nostra disposizione” per vincere la guerra.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono stati modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui