Russia-Ucraina, la diretta – Le truppe ucraine entrano a Lyman. Kadyrov: “Mosca valuti l’uso di armi nucleari a basso potenziale”

Kiev: "Ci sono 13 bambini e una donna incinta tra i 31 civili rimasti uccisi" in un attacco russo contro un convoglio di persone in fuga nella regione nordorientale di Kharkiv. Kiev chiama il presidente Copasir Urso: "Meloni venga a farci visita"

Aggiornato: 15:55

  • 14:48

    Kiev, 10 bambini tra le vittime nell’attacco a civili in fuga

    Ci sono 10 bambini tra i 20 civili rimasti uccisi in Ucraina in un attacco russo contro un convoglio di persone in fuga nella regione nordorientale di Kharkiv. Lo riferisce il Servizio di sicurezza ucraino Sbu, citato dai media ucraini. “I russi hanno completamente distrutto un convoglio di 7 auto. Almeno 20 persone sono morte, compresi 10 bambini”, ha riferito il capo ad interim dei servizi Sbu, Vasyl Malyuk. “Un brutale attacco ai civili è stato effettuato da un gruppo di sabotaggio e ricognizione degli occupanti: hanno sparato contro 6 vecchie auto e un camion Gazelle a distanza ravvicinata con armi leggere”, ha aggiunto Malyuk. Precedentemente il governatore della regione di Kharkiv, Oleh Syniehubov, aveva riferito di 20 civili morti in un attacco da parte delle forze russe contro un convoglio che stava evacuando persone nel distretto di Kupiansk.

  • 14:46

    Truppe di Kiev entrano nella città di Lyman

    Le truppe ucraine sono entrate nella città di Lyman, nella regione di Donetsk. Lo ha confermato un portavoce delle Forze armate di Kiev, Sergey Cherevaty, citato da Ukrainska Pravda, secondo cui le informazioni e i video che mostrano la bandiera ucraina sventolare all’ingresso della città “sono veri, siamo già a Lyman, ma i combattimenti continuano”.

  • 13:55

    Kiev: “Russi attaccano civili in fuga a Kupiansk. 20 morti”

    Le forze russe hanno attaccato un convoglio che stava evacuando civili nel nordest dell’Ucraina, nel distretto di Kupiansk, e il bilancio è di 20 morti. Lo riferisce il governatore della regione di Kharkiv, Syniehubov. L’attacco su persone che provavano a fuggire dall’area per evitare di essere bombardate è una “crudeltà che non può essere giustificata”, ha dichiarato Syniehubov.

  • 13:45

    Attacchi russi nella notte a Mykolaiv

    L’esercito russo nella notte ha colpito due volte la città di Mykolaiv, nel sud dell’Ucraina, una volta con “droni kamikae” iraniani Shahed-136 e la seconda volta con missili S-300. Lo riferisce il governatore regionale, Vitaliy Kim, aggiungendo che il bilancio è di 5 feriti, compreso un bambino di 3 anni.

  • 13:44

    Energoatom: “Mosca vuole passare centrale di Zaporizhzhia a Rosatom”

    La Russia sta cercando di trasferire la centrale nucleare di Zaporizhzhia alla società per l’energia atomica russa Rosatom, ha affermato Petro Kotin, capo della compagnia ucraina che la gestisce, Energoatom, parlando con la Bbc: “Stanno cercando di costringere il nostro personale a firmare accordi precisi per il lavoro alla Rosatom”. Le parole di Kotin sono arrivate dopo la notizia dell’arresto del direttore generale ucraino della centrale nucleare di Zaporizhzhia, ora sotto controllo russo, Igor Murashov. “Supponiamo che stiano cercando di far accettare a Murashov questa mossa dei russi per catturare la centrale nucleare di Zaporizhzhia”, ha detto Kotin, ricordando che Murashov è il principale responsabile della sicurezza dell’impianto, che attualmente è gestito da 7.000 persone.

  • 13:33

    Meloni: “Tema è come fermare speculazione gas”

    “Il tema non è come compensare la speculazione sul gas ma come fermarla”. Lo ha detto Giorgia Meloni parlando alla Coldiretti a Milano. “Bisogna controllare le catene di approvvigionamento per essere padroni del proprio destino”, ha aggiunto la leader di Fratelli d’Italia, affermando che “L’Italia deve tornare alla difesa del suo interesse per trovare soluzioni comuni”. “Lo dicevamo da tempo – ha sottolineato Meloni – che in Europa si parte dagli interessi nazionali per arrivare a quelli comuni”, aggiunge Meloni.

  • 13:26

    Gb offre offre aiuto a Danimarca per indagini su “sabotaggio” Nordstream

    Il Regno Unito offre aiuto alla Danimarca nelle indagini sul “chiaro atto di sabotaggio” ai danni del gasdotto Nordstream, con la fuga di gas avvenuta nel Mar Baltico, al largo dell’isola danese di Bornholm. In una nota diffusa da Downing Street al termine di un incontro a Londra tra la premier britannica Liz Truss e la premier danese Mette Frederiksen si legge che “entrambi i leader concordano sul fatto che gli incidenti costituiscono un chiaro sabotaggio,il primo ministro ha offerto l’assistenza del Regno Unito nelle indagini in corso”.

  • 13:23

    Eni: “a zero” forniture russe di gas all’Italia

    Le forniture di gas russo all’Italia attraverso il Tarvisio saranno oggi “a zero”. Lo annuncia Eni sul proprio sito. “Gazprom ha comunicato che non è in grado di confermare i volumi di gas richiesti per oggi, considerato che non è possibile fornire gas attraverso l’Austria”. Eni darà aggiornamenti in caso le forniture siano ristabilite.

  • 13:15

    Il Papa riceve la consigliera di Zelensky

    Il Papa questa mattina ha ricevuto in udienza Alona Verbytska, Consigliere Plenipotenziario del Presidente della Repubblica di Ucraina. Lo fa sapere il Vaticano. Bergoglio, parlando con i Gesuiti nel recente viaggio in Kazakistan, ha ricordato il suo desiderio di recarsi a Kiev: “Avevo in mente di poter andare. Mi sembra che la volontà di Dio sia di non andare in questo preciso momento; vediamo poi in seguito, però”.

  • 12:46

    Biden a Putin: “Difenderemo ogni singolo centimetro del territorio Nato”

    “L’America è assolutamente preparata, preparata con i nostri alleati della Nato a difendere ogni singolo centimetro del territorio della Nato. Ogni singolo centimetro”, ha detto il presidente degli Stati Joe Biden in una dichiarazione venerdì sera a Washington. “E quindi, signor Putin, non fraintenda quello che sto dicendo. Ogni centimetro”, ha avvertito Biden.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono stati modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui