LG ha annunciato la sua prima TV con display pieghevole che permette di passare a seconda da schermo piatto a curvo (a 900R) e viceversa semplicemente premendo un tasto sul telecomando. In alternativa è possibile regolare la curvatura manualmente tra 20 livelli preimpostati (con uno scostamento del 5% tra ogni livello).

Il nuovo LG OLED Flex LX3 utilizza un pannello OLED evo per offrire una fedeltà del colore del 100% (certificata da Intertek), supportato dal processore α9 Gen 5 e da algoritmi di elaborazione delle immagini esclusivi dell’azienda coreana.

La versatilità del nuovo TV di LG non si ferma però solo alla curvatura dello schermo, è possibile infatti regolare l’inclinazione verticale (-10° / + 5°) e l’altezza di 140mm, oltre a poter gestire al bisogno l’area effettiva del display in uso, potendo ad esempio utilizzarlo visualizzando una diagonale attiva di 32″ o 27″, funzionalità che LG ha pensato per i gamer.

Sempre ammiccando al pubblico dei videogiocatori, l’LX3 di LG vede il suo pannello da 4K supportare una frequenza di aggiornamento di 120Hz, offrendo grazie alla connettività HDMI2.1 il supporto alla frequenza di aggiornamento variabile (VRR) ed alla modalità automatica a bassa latenza. Come le altre TV OLED dell’azienda coreana anche LX3 è compatibile con G-Sync di NVIDIA ed ha la certificazione AMD FreeSync.

Il nuovo TV sarà esposto da LG all’IFA di Berlino, non sono ancora note informazioni su disponibilità e prezzo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nuove tessere sanitarie senza microchip: eppure basterebbe un dito per accedere ai nostri dati

next
Articolo Successivo

Live A Live: Il ritorno di un classico dal passato che sa sorprendere i giocatori

next