“Da qui alle elezioni, per andare insieme al M5s dobbiamo stare dalla stessa parte, se ci sarà una rottura o una distinzione, perché un appoggio esterno è una rottura, per noi porterà alla fine del governo e all’impossibilità di andare insieme alle elezioni. E si brucerà chiaramente ogni residuo possibilità di andare al proporzionale”. Chiudendo l’incontro nazionale di AreaDem a Cortona, il ministro della Cultura Dario Franceschini manda un messaggio a Conte e al Movimento 5 stelle e mette in chiaro che un’eventuale uscita dall’esecutivo comprometterebbe anche le future alleanze elettorali e la partecipazione al “campo progressista” più volte evocato da Letta

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Di Maio: “Serve responsabilità, c’è chi cerca pretesti per far cadere il governo. La scissione? Con me persone che trovano coerenza nella scelta”

next
Articolo Successivo

Franceschini mette in guardia il M5s: “Se rompe col governo, non andremo insieme alle elezioni. Speranza e Bersani tornino nel Pd”

next