Calci, spintoni, manganellate. Poi le manette. Sono le immagini che arrivano dal confine marocchino con l’exclave spagnola, Melilla. Venerdì mattina centinaia di migranti hanno tentato di scavalcare le barriere con la città spagnola. Gli agenti di Madrid e di Rabat sono intervenuti nei rispettivi territori nel tentativo di fermare le persone che si sono riversate lungo i cancelli. Nella calca, hanno perso la vita, secondo le ong, almeno 37 migranti. Nel video, la violenza delle forze dell’ordine marocchine.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Haiti, uccisa suor Luisa Dell’Orto: vittima di aggressione a scopo di rapina. Il Papa: “Era al servizio dei bimbi di strada, è un martirio”

next
Articolo Successivo

“No alla guerra e no alla Nato”: in migliaia manifestano a Madrid, dove tra due giorni si apre il vertice dell’Alleanza atlantica

next