Momenti di tensione al termine della seduta della commissione Finanze della Camera. Secondo quanto riportano i partecipanti i commessi sono dovuti intervenire per separare alcuni deputati dopo la decisione del presidente della Commissione, Luigi Marattin, di sospendere i lavori.

Come si vede da un video pubblicato dal deputato di Forza Italia, Sestino Giacomoni, in Commissione sono volati fogli, microfoni e anche la campanella del presidente.

In particolare, riporta Ansa, Alessio Villarosa del gruppo Misto se l’è presa con Marattin, e fra i più agitati viene descritto Marco Osnato, di FdI. “Nella fruttuosa dialettica in commissione VI le vittime sono state per ora un microfono lanciato, un fascicolo lanciato, la campanella del presidente lanciata…”, ha scritto su Twitter il leghista Claudio Borghi. Mentre Giacomoni su Instagram ha commentato: “Come ho detto nel mio intervento in Commissione Finanze questa sera non c’è più ordine, altro che interventi sull’ordine dei lavori. Dopo il mio intervento, per non votare, il presidente ha sospeso la seduta e si è scatenato l’inferno”.

Una volta riportata la calma nella Sala della Regina, Marattin ha convocato l’ufficio di presidenza nel suo ufficio, con i capigruppo di commissione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Noi di Europa verde diciamo: giù le spese per le armi, creiamo il ‘dividendo per la pace’

next
Articolo Successivo

La Zanzara, show del politico No Euro: “Cartelle esattoriali vanno bruciate per dar sospiro alla gente. Parenzo? È un lestofante del G7”

next