Un ragazzino di 17 anni è stato rapinato e abusato in via Ottaviano di Montecelio, in zona Casal Monastero, in provincia di Roma. È accaduto intorno alle 3.30 della notte scorsa mentre il minore stava tornando a casa. Avvicinato da due uomini, è stato prima costretto a consegnare loro i 10 euro che aveva in tasca e il cellulare, e poi violentato.

Subito dopo è stato costretto a salire in auto dai due sconosciuti e portato a casa per prendere i soldi, altri 200 euro che ha dovuto consegnare ai rapinatori che sono poi fuggiti. A dare l’allarme è stato il papà del giovane che ha chiamato la sala operativa della questura. I poliziotti del commissariato Viminale hanno geolocalizzato il cellulare rubato in via dell’Amba Aradam e rintracciato i due uomini, due tunisini di 18 e 17 anni. Portati in commissariato sono stati arrestati per rapina aggravata e violenza sessuale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Uccide i genitori a colpi di pistola per prendere i soldi e comprare casa e auto. Alla fine confessa: “Da tempo non mi piaceva lavorare”

next
Articolo Successivo

Brescia, il corpo di una donna fatto a pezzi e nascosto in sacchi neri ritrovato in un dirupo

next