“Il bombardamento sull’ospedale è la prova definitiva. La prova che il genocidio degli ucraini è in corso“. Le parole del presidente dell’Ucraina – Volodymyr Zelensky – dopo il bombardamento russo all’ospedale pediatrico di Mariupol (SEGUI L’ORA PER ORA). Poi, l’appello ai leader Occidentali: “Europei, non potete dire che non avete visto quello che è successo agli ucraini. Quello che è successo a Mariupol. Quindi dovete inasprire le sanzioni contro la Russia in modo che non abbia più alcuna possibilità di continuare questo genocidio. Dovete fare pressione sulla Russia perché si sieda al tavolo dei negoziati e ponga fine a questa guerra. Dobbiamo dare – continua il presidente ucraino – ad alcuni dei leader occidentali il coraggio di fare finalmente quello che avrebbero dovuto fare il primo giorno dell’invasione. O chiudere il cielo ucraino ai missili e alle bombe russe, o darci dei jet da combattimento in modo che possiamo farlo da soli”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Aiuti umanitari: così si può supportare davvero il popolo ucraino

next