I dati del sabato confermano la tendenza alla contrazione dell’ondata epidemica di Coronavirus. Sono infatti 93.157 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, con altre 375 vittime. Meno di ieri, quando i casi erano stati circa 99mila con 433 morti, e soprattutto molti meno dello stesso giorno della scorsa settimana. Sabato 29 gennaio, infatti, i contagi erano stati 137.147. Migliora la situazione anche sul fronte degli ospedali. Rispetto a venerdì, infatti, il numero dei ricoverati nei reparti ordinari è sceso di 385 unità e 29 in meno sono i pazienti nelle terapie intensive, con 104 ingressi giornalieri. Sono invece 846.480 i tamponi processati in 24 ore in Italia con un tasso di positività dell’11%.

E’ però soprattutto nel dato settimanale che è possibile osservare la “ritirata” della pandemia dal nostro paese. Nel confronto a sette giorni, infatti, calano significativamente tutti gli indicatori, mentre uno, quello dei decessi, si mantiene stabile dopo settimane di crescita. I contagi passano da 872.158 a 615.221. Gli ingressi in terapia intensiva sono 636 contro 724, mentre i decessi, per l’appunto stabili, sono 2.393 contro 2.391.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, famiglia sterminata in provincia di Enna. Nessuno era vaccinato. Una nipote: “Avevamo paura”

next
Articolo Successivo

Covid, morto il biologo no vax Franco Trinca: aveva 69 anni. “Avrebbe rifiutato l’intubazione”

next