“Continuiamo a lavorare. Non posso permettere che il centrodestra, il parlamento e il Paese rimangano ostaggio dei no del centrosinistra. Abbiamo fatto nomi di altissimo profilo e altri ne faremo. Quello che è mancato da parte di PD e M5s sono le proposte. Sarà una lunga notte di lavoro. Casini e Draghi? Non mi piace escludere nessuno ma credo che Draghi sia prezioso nel suo ruolo di regista, di coordinatore, di collante di una coalizione di governo ampissima che senza di lui avrebbe problemi di navigazione. Non ho sentito Cassese non so nemmeno dove abita”. Lo ha dichiarato Matteo Salvini, leader della Lega, entrando alla riunione con i grandi elettori del suo partito.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Quirinale, Letta rivendica lo stop a Casellati: “Finalmente il centrodestra ha capito che serve un nome condiviso, è l’unica possibilità”

next