“Se ci sarà il “conclave” per trovare un accordo sul nome del presidente? Non saprei, io sono un vescovo, non un cardinale. Non spetta a me saperlo”. Così Maurizio Gasparri, senatore di Forza Italia intercettato tra i palazzi dai cronisti. Gasparri parlando di un Mattarella bis ha sottolineato: “Non credo che sia uno che apprezzi un mandato di 14 anni. Una visione così prolungata non mi sembra rientri nella sua cultura costituzionale”.

Sull’ipotesi di Draghi al Colle Gasparri specifica: “L’emergenza sanitaria, il Pnrr, lì è il luogo operativo e per questo è stato evocato. Spostarlo da lì indebolirebbe l’Esecutivo – ha sottolineato- Se lei dovesse andare in ospedale le interesserebbe di più sapere se il chirurgo è il migliore o se il direttore amministrativo dell’ospedale è il migliore?”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Quirinale – Il curriculum del candidato Casini, da 40 anni in Parlamento: le “mani sul fuoco” per Cuffaro, la stima per Dell’Utri. L’ultimo successo? Il flop della commissione Banche

next