Il gruppo A2a ha sottoscritto un accordo con il gruppo di private equity Ardian per rilevare alcune partecipazioni in impianti eolici e fotovoltaici in Italia. Gli impianti con hanno una potenza complessiva di 335 MegaWatt di cui 195 MW di pertinenza di Ardian. Lo si legge in una nota in cui viene indicato un valore dell’investimento di 265 milioni di euro. Sottoscritto anche un secondo accordo per il portafoglio del gruppo 4New di complessivi 157 MW, con uno stanziamento di 187 milioni di euro, in questo caso si tratta di impianti situati anche in Spagna.

“Con questi impianti – commenta l’amministratore delegato del gruppo controllato al 50% dai comuni di Milano e Brescia, Renato Mazzoncini – A2A consolida la posizione di secondo operatore nelle rinnovabili e la presenza sul territorio nazionale, incrementando le proprie attività in Sardegna, Puglia, Lazio e Campania”. “L’operazione – sottolinea – consente al gruppo di registrare un’importante crescita nell’eolico e avanzare nel fotovoltaico. Inoltre, come previsto nel Piano Industriale 2021-2030, la presenza in Spagna costituisce un primo step di sviluppo di impianti rinnovabili in altri Paesi europei”.

Lo scorso mese di giugno A2a e Ardian hanno siglato un accordo per la creazione di una partnership nella produzione e vendita di energia elettrica del valore di 4,5 miliardi, di cui la Multiutility sarà socio di maggioranza con il 55%. Lo scorso dicembre le parti hanno prorogato al prossimo 31 marzo il periodo di trattativa esclusiva per la messa a punto della nuova società. Il perfezionamento delle due operazioni annunciate oggi è previsto indicativamente entro la fine del prossimo mese di giugno. Venerdì 28 gennaio prossimo A2a presenterà alla comunità finanziaria e alle organizzazioni sindacali l’aggiornamento del piano industriale al 2030 messo a punto un anno fa.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Confindustria: “Con il caro energia rischio taglio a Pil dello 0,8%. Pochi i sostegni per le imprese”

next
Articolo Successivo

Il tonfo dei mercati fa male anche a Bezos, Musk, Gates, Zuckerberg e soci. In una settimana persi 70 miliardi

next