Via libera del Consiglio dei ministri ai funerali di Stato per David Sassoli, giornalista e presidente del Parlamento europeo morto nelle scorse ore. Le esequie si terranno venerdì alle ore 12, a Roma, nella chiesa di Santa Maria degli Angeli. Parteciperanno i presidenti della Commissione europea e del Consiglio Europeo, Ursola von der Leyen e Charles Michel.

Fra le ultime voci che hanno volto ricordarlo anche il Consiglio superiore della magistratura, in mattinata: “Un uomo delle istituzioni, una grande persona che ci ha rappresentato con coraggio e determinazione all’estero, del quale sentiremo tutti la mancanza”, ha detto il consigliere laico Filippo Donati. Al ricordo si è associato, a nome di tutto il Consiglio, il vicepresidente, David Ermini. “Ho avuto la fortuna di essere amico di Sassoli, era una persona di una trasparenza e limpidezza assolute. Ha esercitato il suo compito in modo esemplare, non è mai stato un uomo di parte, era un grande europeista. Le sue grandi passioni erano la politica verso gli ultimi e il sogno europeo”. Intanto a Bruxelles si sono riuniti gli ambasciatori dei 27 presso l’Ue e hanno osservato oggi un minuto di silenzio. Lo ha reso noto la presidenza di turno francese dell’Unione a cui spetta il coordinamento delle cicliche riunioni dei rappresentanti permanenti dei Paesi Ue. Nella sede dell’Unione le bandiere sono a mezz’asta.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

False vaccinazioni ad Ancona, il “medico-detective” che ha denunciato: “Nessuna paura, se sei un pubblico ufficiale devi intervenire”

next
Articolo Successivo

Covid, report negli ospedali sentinella: “In 7 giorni ricoveri su del 32%. Necessarie misure che limitino la circolazione del virus”

next