È stato inaugurato al camping Seven Hills di Roma un nuovo centro accoglienza per persone senza fissa dimora della Capitale. “L’idea è nata grazie all’assessorato del Comune che ha messo a disposizione dei fondi utili per realizzarlo”, ha sottolineato il presidente del Municipio XV, Daniele Torquati. L’area scelta è quella di un camping vicino la Cassia, dove i proprietari si sono mostrati favorevoli e disponibili all’accoglienza. “Riusciremo a ospitare 20 persone – racconta il presidente del Comitato Croce Rossa Municipio XV, Giovanna Miano, nel corso dell’inaugurazione – Avremo a disposizione 10 bungalow e delle sale dove mangiare e socializzare“. Un problema che preoccupa è quello inerente ai possibili contagi da Covid tra gli ospiti. “Una volta a settimana facciamo uno screening e i tamponi. Se una persona risulterà positiva la isoleremo in un bungalow e poi, in accordo con l’Asl, verranno spostati in alberghi Covid”, ha sottolineato. “Gli ospiti sono persone attive e utili per la società. Vanno recuperati in un percorso virtuoso che comprenda l’assistenza e la formazione professionale” ha evidenziato il presidente della Commissione Politiche Sociali Municipio Roma XV, Alfonso Rago

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Varese, uccide il figlio per vendicarsi della ex: l’ennesima vittima di un vuoto di coscienza

next
Articolo Successivo

Carcere, ora abbiamo una nuova occasione per pensare a un modello di detenzione migliore

next