Cento corse soppresse su oltre 1800 programmate nella settimana delle festività natalizie. Sono i numeri resi noti da Trenord, la società che gestisce il trasporto ferroviario regionale in Lombardia, che in questo momento registra tra il personale indispensabile circa il 12% di assenze. Nella nota stampa diffusa in mattinata, il gruppo ferroviario ha specificato che “la decisa accelerata della situazione pandemica ha impatto anche sugli equipaggi di Trenord, rendendo necessaria la riprogrammazione parziale del servizio ferroviario in Lombardia”.

In questi giorni l’azienda è alle prese con un centinaio di assenze per positività a Covid-19 o quarantene fra capitreno e macchinisti, in aggiunta alle 50 che mediamente si contano per malattia o permessi. Le assenze sfiorano dunque il 12% delle circa 1.300 persone, tra capitreno e macchinisti, che in questi giorni servirebbero per effettuare le 1.800 corse programmate. “La diffusione dei contagi, per la prima volta dall’inizio della pandemia, sta incidendo fortemente sul servizio, determinando la previsione di circa 100 corse forzatamente soppresse nei prossimi giorni”, ha aggiunto Trenord, spiegando che “la situazione è in progressiva evoluzione” e consigliando ai passeggeri di consultare App e sito trenord.it, sul quale vengono anticipate le modifiche al servizio”. La società ha ricordato inoltre che per viaggiare a bordo dei treni del servizio ferroviario regionale è necessario essere muniti di Green Pass e indossare mascherine FFP2.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili

IL DISOBBEDIENTE

di Andrea Franzoso 12€ Acquista
Articolo Precedente

Bari, 31enne arrestato per propaganda jihadista: sui canali social istigava alla violenza contro “gli infedeli”

next
Articolo Successivo

Greenpass, il flop dei controlli: a Milano in venti giorni soltanto 346 sanzioni. Nel trasporto locale verifiche solo a campione

next