Bartolomeo Pepe, ex senatore del Movimento 5 Stelle, è morto nella serata di giovedì a causa della polmonite interstiziale acuta causata dal coronavirus. L’ex membro del Parlamento era stato ricoverato per Covid sabato 18 dicembre all’ospedale Cutugno di Napoli e le sue condizioni erano parse da subito critiche. Secondo quanto riporta Il Mattino, il politico campano, 59 anni, è rimasto contagiato nei giorni scorsi e col peggiorare delle sue situazioni di salute era stato intubato nella terapia intensiva dell’ospedale partenopeo in “una situazione molto critica“, da monitorare e tenere sotto controllo, come avevano spiegato i medici che lo stavano assistendo.

Pepe, che negli ultimi mesi si era opposto fermamente alla campagna vaccinale contro il coronavirus, è stato eletto dai 5 Stelle al Senato nel 2013. Due anni dopo uscì dal Movimento e si iscrisse al gruppo Autonomie fino alla fine della legislatura. Durante il suo mandato parlamentare provò anche ad organizzare una proiezione del film Vaxxed, un documentario di propaganda pseudoscientifica contro le vaccinazioni, ma dovette rinunciare a causa di numerose proteste. Recentemente ha definito i timori dei cittadini per il Covid come una “ridicola isteria”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nel Lazio mascherina all’aperto obbligatoria per un mese. Zingaretti: “Misura essenziale, teniamo alta la guardia e anticipiamo il virus”

next
Articolo Successivo

Covid, Brusaferro: “Contagi? Incidenza in netta crescita. Variante Omicron diventerà dominante nelle prossime settimane”

next