Luca Morisi? Se vuole può tornare a lavorare con me anche subito”. Così Matteo Salvini a Non è l’Arena, su La7, rispondendo a una domanda del conduttore Massimo Giletti. “Io non amo quelli che abbandonano gli amici o i colleghi nel momento della difficoltà – ha spiegato il leader della Lega – Anzi è nella difficoltà che emergono non i politici, ma le persone. Morisi è una bravissima persona massacrata per un mese sul nulla per attaccare me”. Quando attaccano “qualche mio familiare, amico o collaboratore”, ha proseguito, “mi arrabbio”. “I giudici hanno detto che non ha commesso alcun reato – ha concluso – Quindi se volesse, siccome è un ottimo professionista, la mia porta per lui è sempre aperta”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bersani sul professore No green pass: “Discuta di filosofia. Sui vaccini lasciamo parlare chi ne sa”. Poi rimprovera Floris

next