“E’ una vertenza nella quale si deve difendere un patrimonio del Paese e si respingono comportamenti inaccettabili. Qui lavorano tante donne e sono state loro a pagare il prezzo più caro durante la pandemia. Era importante essere qui”, così il ministro Andrea Orlando a margine della visita ai lavoratori della Saga Coffee di sabato mattina a Gaggio Montano in provincia di Bologna. Interrogato sulle recenti notizie di licenziamenti via chat il ministro ha risposto: “Non si tratta di impedire di chiudere, impossibile in un’economia di mercato. Si tratta però di costruire le condizioni perché questo non avvenga nottetempo. Si tratta di impedire che si apprenda del licenziamento con un whatsapp o un’email”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Quirinale, Renzi: “Casini, Violante e Pera? Gli ex presidenti di Camera e Senato hanno una carta in più. Se Draghi resta a Chigi sono contento”

next
Articolo Successivo

Il voto per il Colle passa dalle suppletive: dopo il no di Conte, il Pd punta su D’Elia. Calenda: ‘Non si confrontano, il campo largo non esiste’

next