La variante Omicron è stata rintracciata anche in Sardegna. La conferma è arrivata dall’Azienda ospedaliera di Sassari e riguarda il sequenziamento del tampone di un passeggero arrivato nei giorni scorsi ad Alghero, di ritorno da un viaggio in Sudafrica. Quello registrato dal laboratorio di Microbiologia dell’Aou sassarese è il primo caso di Omicron individuato nell’isola e quando si era scoperta la sua positività erano finite in quarantena 130 persone che avevano viaggiato sullo stesso volo.

Le indagini alla ricerca delle varianti del coronavirus proseguono anche in questi giorni. Oggi, infatti, è la giornata in cui tutta la rete di sequenziamento organizzata dall’Istituto superiore di Sanità è chiamata alla flash survey, la prima dopo l’8 ottobre. Tutti i laboratori saranno chiamati ad analizzare un gran numero di tamponi positivi per comprendere la diffusione delle singole varianti in tutte le regioni.

Intanto, un cittadino giapponese proveniente dall’Italia è risultato positivo alla variante Omicron al suo arrivo a Tokyo. Si tratta del terzo caso nel Sol Levante e, spiegano i media nipponici, l’uomo, che viaggia frequentemente in Italia, è atterrato lunedì all’aeroporto Haneda della capitale giapponese e risultato positivo con il nuovo ceppo del virus. I precedenti casi nel Paese del Sol Levante riguardano un diplomatico della Namibia, e un uomo di circa 20 anni arrivato dal Perù la scorsa settimana.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Violenza sessuale sul treno Milano-Varese, il racconto della vittima: “Sono arrivati all’improvviso, non riuscivo a muovermi”

next
Articolo Successivo

Massimo Ferrero arrestato con l’accusa di bancarotta per il fallimento di quattro società. Sampdoria: “Si è dimesso da presidente”

next