Attesa del via libera di Aifa in questa settimana al vaccino in età pediatrica per iniziare con le somministrazioni “il 23 di dicembre, poi magari sarà qualche giorno prima o qualche giorno dopo. Non starei a fissarmi in maniera ossessiva su questa data”. Così a Sky TG24 Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità e coordinatore del Comitato tecnico scientifico, ospite di ‘Buongiorno’. “Il 23 dicembre semplicemente perché per quella data saranno disponibili le formulazioni pediatriche, in quanto la dose per la fascia di età 5-11 anni è di un terzo, quindi 10 microgrammi, rispetto alla dose per l’adulto”, ha spiegato motivando il perché della data. “Si sta ragionando – ha aggiunto – per creare delle aree pediatriche negli hub vaccinali. Ho anche sentito frasi secondo cui occorre aspettare quello che emerge dalla vaccinazione in altri Paesi, ma se facciamo tutti così nessuno avrà mai dei dati. Cerchiamo di fidarci di quelle che sono le evidenze che derivano dagli studi scientifici”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Neve sulle dolomiti, la panoramica salita con il gatto delle nevi al rifugio Belvedere – Video

next
Articolo Successivo

Archivi di Stato, ok del governo all’ordine del giorno che impegna a desecretare i documenti alla scadenza dei termini di legge

next