Nella capitale delle Isole Salomone, Honiara, è stato imposto il coprifuoco dopo che una folla di manifestanti ha tentato di fare irruzione in parlamento dando fuoco a una stazione di polizia e ad alcuni edifici nell’area attorno all’edificio. Gli agenti hanno risposto con il lancio di gas lacrimogeni.

Non è chiaro se la protesta sia stata un tentativo fallito di rovesciare il primo ministro Manasseh Sogavare. “Si è formata una folla davanti al parlamento, non conosco i numeri esatti ma era una folla enorme”, ha dichiarato un portavoce della polizia precisando che ci sono “indagini in corso sulle ragioni della protesta”. La polizia, ha sottolineato, “ha ripreso il controllo della situazione e al momento non c’è nessuno in strada”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Svezia, Magdalena Andersson eletta prima premier donna: si dimette dopo poche ore

next
Articolo Successivo

Covid, 66.884 casi in Germania. Il ministro ai no vax: “Cosa deve accadere per convincervi?”. La Slovacchia in lockdown per due settimane

next