È l’inizio di un nuovo percorso elettrico anche per Subaru, marchio ben attento alla salvaguardia dell’ambiente. La Solterra è la cugina della Toyota bZ4X da poco svelata, con cui condivide la base costruttiva. Si tratta di un suv con una carrozzeria spigolosa, un’ampia griglia frontale di forma esagonale e dei parafanghi in plastica nera dalle forme squadrate. I fari posteriori avvolgono il retro della fiancata e, come quelli della Toyota, sono collegati tramite una striscia luminosa che forma il terzo stop.

All’interno, il largo ponte centrale separa i sedili anteriori e su di esso si trova il display multifunzione, più in basso si trovano i comandi del clima. Il cruscotto è in posizione piuttosto arretrata rispetto al volante, ma è collocato in alto ed è quindi ben visibile.

Come detto Solterra è basata sulla e-Subaru Global Platform, la piattaforma sviluppata insieme a Toyota, dedicata alle vetture elettriche delle due case automobilistiche. Il pacco batteria agli ioni di litio è posizionato sotto al pavimento, come parte integrante della struttura dell’auto. In questo modo, il baricentro è il più basso possibile e la rigidità torsionale maggiore.

La Subaru Solterra è dotata di due motori elettrici da 80 kW, uno per ogni asse, per un totale di 160 kW e 217,5 cavalli. La vettura, inoltre, utilizza la tecnologia All-Wheel Drive (AWD), un sistema di trazione che distribuisce la coppia erogata a tutte le ruote del veicolo. Come accade per gli altri suv Subaru, l’auto dispone dell’X-MODE: un controllo elettronico che gestisce motore, cambio e freni per i fuori strada più impegnativi. Infine, è presente anche il Grip Control che aiuta a migliorare la stabilità su fondi sconnessi.

Per il capitolo sicurezza, Subaru afferma di aver ottimizzato la resistenza dei materiali della scocca. In caso di collisione, la struttura trasferisce il carico in più punti del veicolo assorbendo la forza dell’urto, proteggendo quindi sia i passeggeri che le batterie ad alta tensione.

Le dimensioni complessive della Solterra sono di 4,69 metri di lunghezza, 1,86 di larghezza e 1,65 di altezza, il peso totale è di 2.020 kg. Il pacco batterie agli ioni di litio è da 71,4 kWh e promette un’autonomia di circa 460 chilometri. Come la Toyota bZ4X, Solterra potrà essere scelta con trazione anteriore o AWD e arriverà in Italia entro la metà del 2022.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“In Europa auto elettrica più pulita dell’equivalente termica solo dopo 80mila chilometri di utilizzo”. Lo studio di Volvo

next
Articolo Successivo

ElectrifYou, sbarca a Roma l’evento sulla mobilità sostenibile firmato Bmw

next