Possibili novità in arrivo per la Lotteria degli Scontrini. Il ministero dell’Economia e delle Finanze e non ha infatti escluso che queste possano diventare addirittura istantanee, con l’Agenzia delle Dogane che si è detta “disponibile ad elaborare le più idonee soluzioni tecnologiche” per rendere la Lotteria più attraente per esercenti e utenti. A dare l’annuncio della riflessione in corso al Mef è stato il sottosegretario all’Economia, Federico Freni, rispondendo a un’interrogazione di Gian Mario Fragomeli del Pd in commissione Finanze della Camera. Ad oggi “a fronte di 5,9 milioni di codici rilasciati a 4,7 milioni di utenti – ha detto – gli esercenti che trasmettono i dati della lotteria sono solo il 26,8% del totale (ovvero 369mila su 1,32 milioni)”.

Ancora indietro rispetto ai piani del governo sull’adeguamento alla nuova Lotteria sono soprattutto i negozi medio-piccoli, mentre c’è stata un’ampia partecipazione da parte della grande distribuzione. Il Mef spiega che i piccoli esercenti “in assenza di previsioni sanzionatorie, restano inottemperanti all’obbligo di trasmettere i dati”. Anche a questo scopo, Freni ha risposto all’interrogazione del Pd che chiedeva di incentivare la partecipazione dei cittadini anche mediante la semplificazione del meccanismo di partecipazione (eventualmente attraverso un più efficace utilizzo dell’app IO) e l’istituzione di una lotteria istantanea a cui destinare una parte delle risorse programmate dicendo che “l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli riferisce che l’introduzione di una modalità di estrazione istantanea che permetta all’acquirente di conoscere con immediatezza l’esito della partecipazione alla Lotteria, potrà essere effettuata ferme restando le necessarie modifiche e integrazioni e gli imprescindibili adeguamenti dei sistemi informatici attualmente utilizzati e dei registratori di cassa degli esercenti”.

Il sottosegretario ha poi concluso dicendo che “sarà indispensabile una modifica sostanziale delle attuali applicazioni con l’implementazione di un nuovo sistema di estrazione e lo sviluppo di un software dedicato da installare sui registratori di cassa telematici che invochi in tempo reale l’estrazione. A tal fine l’Agenzia, insieme alle altre amministrazioni interessate, – ha proseguito – è disponibile a elaborare le più idonee soluzioni tecnologiche anche utilizzando l’App IO e valutando possibili semplificazioni nell’utilizzo del codice di gioco”. Alle possibilità al vaglio, il Mef ha poi deciso di aggiungere una campagna pubblicitaria e di comunicazione ad hoc.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccini Covid, aiutino della fondazione di Bill e Melinda Gates alla società laziale ReiThera dimenticata dal governo italiano

next
Articolo Successivo

“La sacra famiglia”, nuovo libro di Gianni Dragoni sull’ascesa dei Benetton. Ecco quanto hanno spremuto da Autostrade e quanto incassato con la vendita

next