Il trafficante di droga più ricercato in Colombia e non solo, Dairo Antonio Usuga, detto ‘Otoniel’, capo del Clan del Golfo – la banda di narcotrafficanti più potente della Colombia – è stato arrestato. L’operazione ha mobilitato circa 500 membri delle forze di sicurezza, supportati da 22 elicotteri e da satelliti e intelligence degli Stati Uniti e del Regno Unito. Si è svolta nella giungla. “È stato il maggior colpo inferto al narcotraffico dopo la caduta di Pablo Escobar” ha commentato il presidente colombiano Ivan Duque. Coinvolto anche con gruppi di estrema destra, Usuga sarà presto estradato negli Usa. “Un ringraziamento speciale alle forze di sicurezza (…) per la cattura (…) di Dairo Antonio Usuga, alias ‘Otoniel'”, ha dichiarato su Twitter Emilio Archila, consigliere del presidente Duque.

L’emittente colombiana W Radiò di Bogotà ricorda che sulla testa di Usuga pendeva una taglia fino a cinque milioni di dollari posta dal governo degli Stati Uniti. Ricercato da almeno sei anni, il boss, che ha 49 anni, deve rispondere in 120 processi dei più diversi reati, fra cui omicidi plurimi e l’esportazione verso il Centro America, gli Stati Uniti e l’Europa di molte tonnellate di cocaina proveniente dalla regione di Uraba del dipartimento di Antioquia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Londra, manifestazione contro l’estradizione di Julian Assange davanti all’Alta corte

next
Articolo Successivo

Alec Baldwin, le nuove rivelazioni: “Chi gli ha dato la pistola aveva comportamenti sessuali inadeguati e non rispettava i protocolli di sicurezza sulle armi”

next