“È una situazione particolarmente delicata, abbiamo visto che ci sono state difficoltà non solo sulla città di Torino, ma anche sulla città di Roma. Quindi presa di posizione decisa, subito, senza se e senza ma contro ogni forma di violenza, questo va detto. Quello che però mi spiace è che non vorrei che tutti questi episodi, che certamente vanno condannati, in qualche modo possano distogliere l’attenzione da quelle che saranno le elezioni più importanti dal dopoguerra ad oggi. I sindaci dei prossimi cinque anni saranno veramente i protagonisti della ripresa e del rilancio del nostro Paese”. Così il candidato sindaco di Torino per il centrodestra, Paolo Damilano, commentando a “Il Confronto”, su Sky TG24, le violenze del weekend durante le manifestazioni contro il green pass. Parlando della certificazione verde, il candidato che si sfiderà al ballottaggio con Stefano Lo Russo, ha continuato: “Sono assolutamente d’accordo sull’utilizzo del green pass, anche all’interno delle aziende, il vaccino ha dimostrato di funzionare, di essere efficace, stiamo tornando poco alla volta alla normalità”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni Torino, il candidato del centrosinistra Lo Russo: “Sacrosanto manifestare, ma no violenza. Green pass? Ora serve ripartenza economica”

next
Articolo Successivo

Virginia Raggi secondo alcuni dovrebbe scomparire in silenzio: mi pare irrealistico

next