La deputata solleva il plico di fogli relativo all’inchiesta che ha coinvolto Sebastian Kurz, poi lo posa sul tavolo dietro cui è seduto il neo cancelliere. Lui lo prende e, visibilmente infastidito, lo getta a terra. È successo nell’Aula del Parlamento austriaco, quando la leader del partito liberale Neos, Beate Meinl-Reisinger, ha interrotto il proprio intervento per consegnare al nuovo cancelliere Alexander Schallenberg il fascicolo col mandato di perquisizione dell’inchiesta che ha portato alle dimissioni Kurz. Dopo il gesto e le conseguenti polemiche, ripreso dalle telecamere nazionali, Schallenberg è stato costretto a scusarsi su Twitter: “Da alcuni è stato visto come mancanza di rispetto verso la giustizia e Beate Meinl-Reisinger. Questo non era la mia intenzione e chiedo scusa se ho dato quest’impressione”.

Video Nationalrat Österreich

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Romania, il presidente ha nominato premier l’ex commissario Ue Dacian Ciolos. Ma una bocciatura può riaprire al ritorno di Citu

next