Dopo Saverio Raimondo, Francesca Reggiani e il collettivo U.G.O. torna in streaming Tutta scena – Il teatro in camera, il progetto realizzato da Loft Produzioni che manda in onda il grande teatro, rivisitato nella splendida cornice romana del Silvano Toti Globe Theatre di Villa Borghese, disponibile in abbonamento su TvLoft.it, app e smart tv. Per l’ultimo appuntamento della rassegna, online dal 7 ottobre, Gabriele Lavia mette in scena “Le favole di Oscar Wilde”, un testo teatrale che racconta la difficoltà di mantenere una doppia vita, tra un matrimonio di facciata e l’omosessualità difficilmente occultabile.

Lavia offre al suo pubblico il pretesto per abbandonarsi all’ascolto di storie fantastiche, che alludono alle contraddizioni di una moralità che condiziona spesso la nostra vita. Tra principi ingenui, regine in incognito, giganti insicuri, usignoli generosi, fattucchiere piacenti, razzi vanitosi e nani da circo: l’autore porta sul palco il divertimento e le riflessioni. Attraverso una critica alla società vittoriana inglese, lo scrittore mette alla gogna politici, intellettuali cattedratici, una famiglia borghese. Wilde esalta i bambini che nella loro ingenuità vivono di sogni e se la prende con chi, da intellettuale scettico e razionalista, ridimensiona le loro fantasie.

Il progetto realizzato da Loft Produzioni, a cura autoriale di Giorgia Salari con la collaborazione di Cecilia Pandolfi e Francesco Bonomo, vede la direzione tecnica di Duccio Forzano, la regia video di Matteo Forzano e la direzione della fotografia di Mauro Ricci. È possibile acquistare il singolo spettacolo al prezzo di 1,99 euro oppure il pacchetto completo a 5,00 euro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Inchiesta Fanpage, Andrea Scanzi ad Accordi&Disaccordi (Nove): “Meloni doveva allontanare subito le persone coinvolte in quel video”

next