Quando i sogni o meglio le sceneggiature diventano realtà. “Ho sentito parlare dello spazio per molto tempo e ora colgo l’occasione per vederlo con i miei occhi. Che miracolo” parola del capitano Kirk. L’attore canadese William Shatner, indimenticabile protagonista della serie televisiva Star Trek, andrà davvero nello spazio, non con la leggendaria Enterprise ma a bordo della New Shepard di Blue Origin, il 12 ottobre. E diventerà, dall’alto dei suoi 90 anni, l’uomo più anziano ad andare in orbita, battendo l’ottantaduenne Wally Funk che detiene al momento il record dopo il volo di luglio con lo stesso Jeff Bezos.

Insieme al capitano Kirk si imbarcheranno il vicepresidente di Blue Origin per le missioni e le operazioni di volo Audrey Powers e i co-fondatori di Planet Labs e Medidata, Chris Boshuizen e Glen de Vries. Per la società di Bezos si tratterà del secondo volo nello spazio sui tre previsti per il 2021. Il viaggio durerà qualche minuto per dar modo alla navicella non di fluttuare tra le stelle per anni luce ma più modestamente di superare la linea di Karman che segna, 100 km sopra il livello del mare, la frontiera dello spazio secondo le convenzioni internazionali.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nobel per la Medicina, la delusione e la polemica di chi si aspettava il premio agli scienziati dell’Rna messaggero

next
Articolo Successivo

Fusione nucleare, tutti i filoni di ricerca in corso nel mondo sull’atomo “pulito” e senza scorie: dalla Gran Bretagna alla Sud Corea

next