Ha accoltellato la compagna, per poi tentare di togliersi la vita, ingerendo varechina. Ora entrambi sono ricoverati in condizioni gravi all’ospedale di Chivasso, vicino Torino. È successo nella tarda serata del 24 settembre a Caluso, in Piemonte, nella casa che la giovanissima coppia di origine nigeriana – lui 23 anni e lei 21 – condivide.

Il giovane ha colpito la ragazza ripetutamente con un coltello da cucina, al termine di un violento litigio. Poi ha scritto un biglietto in inglese e ha cercato di avvelenarsi. Lo hanno salvato i carabinieri, chiamati dai vicini di casa allarmati dalle grida e dalle richieste d’aiuto della 21enne. I soccorsi hanno portato la compagna al pronto soccorso in codice rosso. Anche l’aggressore, attualmente in stato di fermo, è in ospedale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Laura Ziliani, la nonna di Silvia e Paola: “Troppo attaccate al denaro. Il fidanzato gestiva gli averi di mia figlia come suoi, avevano litigato”

next
Articolo Successivo

“Laura Ziliani è stata stordita con dei farmaci e poi soffocata con un cuscino nel sonno”: l’ipotesi degli inquirenti

next