È morto a causa del Covid Gabriele Gazzani, uno fra gli operatori sanitari presenti al VaccineDay del 27 dicembre, il primo giorno in cui è stato somministrato il vaccino in Italia. Il decesso è avvenuto giovedì 16 settembre a causa di un peggioramento improvviso del suo stato di salute. Era ricoverato in Pneumologia al Santa Maria delle Croci di Ravenna.

Gazzani, scrive Il Resto del Carlino, aveva ricevuto la seconda dose del siero Pfizer nella seconda metà di gennaio. La sorella Gabriella, intervistata dalla testata emiliana, ricorda come il fratello si sottoponesse spesso anche a tampone. Si ipotizza che il contagio possa essere avvenuto sul luogo di lavoro. In molti lo ricordano sui social: in particolare lo rendeva celebre la sua passione per il canto. Nel frattempo sono stati fissati i funerali: si terranno lunedì a San Pietro in Vincoli, alle 10.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cagliari, contrasto alle corse clandestine. Blitz della questura nella notte: 175 persone identificate, 108 veicoli controllati

next
Articolo Successivo

“La Commissione che esamina i ricorsi è scaduta: impossibile radiare i medici no vax”. La denuncia del presidente dell’Ordine

next