Al Foum ambrosetti di Cernobbio per parlare di innovazione tecnologica, il ministro Vittorio Colao nega che si possa ancora discutere di governi tecnici e politici come alternative. “Soprattutto di fronte alle sfide delle nuove tecnologie si pone una questione di competenze, che deve riguardare tutti, dai manager ai politici ma anche ai cittadini”. Quanto all’Europa, Colao auspica che si vada nella direzione di una maggiore autonomia tecnologica, “che serve al rilancio economico ma che porterà anche maggiore orgoglio europeo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

De Luca, ecco perché la sua idea sui trasporti pubblici non solo è inutile ma è anche dannosa

next